loader image

Offerte energetiche per attività di ristorazione

Offerte energetiche per attività di ristorazione

In questo articolo parleremo di offerte energetiche e quanto possano essere importanti per un’attività, in particolare la ristorazione.

Far quadrare i conti tra entrate ed uscite alla fine del mese non è facile, e per un imprenditore ogni fonte di risparmio può diventare determinante. L’energia elettrica può essere una di queste fonti.

Sicuramente l’uso di energia elettrica è costante in un’attività di ristorazione. Proprio per questo motivo, è fondamentale fare un’attenta analisi per capire come vengono spesi i propri soldi. Di conseguenza valutare, se possibile, come risparmiarne una parte di denaro analizzando bene le offerte energetiche presenti sul mercato.

Se hai un’attività di ristorazione e vuoi valutare come ridurre la spesa della bolletta alla fine del mese, oppure, come migliorare l’efficienza dell’ambiente di lavoro, prosegui la lettura e prendi spunto da questi consigli.

Come risparmiare e rendere più efficiente la propria attività

Migliorare la propria condizione energetica è uno dei modi principali per dimezzare i costi e migliorare l’efficienza della propria attività. Fondamentale è utilizzare elettrodomestici con una specifica categoria energetica e, se possibile, cercare di sfruttare l’energia in modo più consapevole.

Sicuramente tutti possono provare a rendere più efficiente il luogo di lavoro, apportando dei piccoli accorgimenti sulle abitudini del personale. Ma una cosa fondamentale resta quella di valutare bene tra le offerte per imprese che il mercato propone.

Infatti, le aziende di fornitura dedicano delle proposte ad hoc per chi possiede un’attività, ben consapevoli della quantità di energia che esse necessitano per far funzionare il tutto. Spesso i fornitori propongono soluzioni personalizzate in base alle esigenze dell’attività.

Inoltre, non è solo l’energia che influisce sulle spese di fine mese, anche il contratto per telefono e internet rientra nella categoria. Dare un’occhiata alle offerte di telefonia per le imprese con partita IVA potrebbe farti scovare ulteriori fonti di risparmio.

Consigli pratici per risparmiare energia elettrica

Ci sono diversi accorgimenti che possono portare ad un concreto risparmio nella bolletta, alcuni più sottili di altri, ma che messi insieme porteranno ad una svolta economica per il gestore.

Ecco alcuni consigli pratici per risparmiare energia elettrica:

  • Acquistare elettrodomestici con una specifica categoria energetica
  • Installare luci a led che hanno un più basso consumo energetico delle tradizionali
  • Spegnere i macchinari e le luci ogni qualvolta non servano
  • Rilevare gli effettivi consumi per capire dove intervenire
  • Installare impianti a energia rinnovabile

Quanto costa l’energia ad un’attività di ristorazione

Se gestisci un ristorante saprai bene quanto può influire il costo dell’energia sui tuoi bilanci.

l forni, le lavastoviglie, le luci sempre accese, le friggitrici, i frigoriferi e potremmo andare avanti a lungo, è inopinabile che un ristorante o un bar usano tantissima energia elettrica per far funzionare il tutto.

Infatti, è stato stimato che il quantitativo di energia utilizzato da un ristorante medio italiano è pari a circa l’utilizzo di dieci famiglie messe insieme, con un costo medio che va dai 1500 ai 4000 euro bimestrali in bolletta.

L’energia influisce per circa poco meno della metà dei costi di un ristorante al mese, intorno al 40%. Questi numeri rendono ancora più determinante la scelta di offerte energetiche valide.

Se ti interessa approfondire l’argomento e avere maggiori informazioni clicca qui.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    Aggiungi Attività