Overbooking Alberghiero: normativa

Normative e Sicurezza 19 gennaio 2018

  • 63
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Aggiungi a Preferiti
Aggiunto ai preferiti da 25 persone

Il termine Overbooking nasce negli anni ’60 riferendosi alle compagnie aeree americane che avevano l’abitudine di accettare più prenotazioni rispetto a quelle che realmente potevano permettersi.

Oggi, questa pratica è molto diffusa negli Hotel e fa parte del concetto di revenue management; viene utilizzata, infatti come tecnica di vendita per ottimizzare le presenze ed evitare casi di No-Show o cancellazioni last minute.

Ma la legge cosa dice in merito a questo argomento?

L’overbooking è in realtà considerato un inadempimento contrattuale (quando una delle due parti non rispetta l’accordo) che può sfociare in un vero e proprio illecito civile. Bisogna considerare però che in Italia il contratto d’albergo è un contratto atipico, ossia, non disciplinato da alcuna Legge e quindi si considera valido quando c’è un accordo anche verbale tra le parti. Detto questo, per capire se l’overbooking è una pratica ammessa nel nostro paese, dobbiamo fare una doppia distinzione:

  • Overbooking per errore: si tratta di inadempimento contrattuale, quindi, l’ospite deve essere riprotetto presso un hotel vicino (a carico dell’albergatore) di pari categoria o superiore
  • Overbooking intenzionale: si tratta di illecito civile per cui è prevista una sanzione che vada a risarcire il danno al cliente.

L’aspetto problematico in tutto ciò risiede nel comprendere se l’overbooking sia stato effettuato intenzionalmente o meno in quanto la giurisprudenza non è mai intervenuta in maniera netta su questo ambito. Questa lacuna appena descritta permettere di vendere in overbooking senza troppe problematiche.

Quali sono le conseguenze dell’overbooking?

Sebbene questa pratica sia considerata una forma di protezione e massimizzazione dei profitti, comporta alcune conseguenze negative:

  • Costi di riprotezione che come abbiamo sottolineato sopra sono a carico dell’albergatore.
  • Cattiva reputazione con possibile aumento di recensioni negative.

Possibili reazioni del cliente:

  • Può non accettare una sistemazione alternativa ma pretendere indietro la caparra versata precedentemente per confermare la prenotazione.
  • Può accettare la riprotezione verso una struttura di pari categoria o superiore, in questo caso ha diritto ad esigere uguale trattamento senza alcun supplemento economico a suo carico.
  • Può accettare la riprotezione verso una struttura di categoria inferiore a quella prenotata (raramente ma può capitare), in questo caso ha diritto a riscuotere la differenza di prezzo tra quanto pagato e quanto andrà a ricevere in termini di qualità di servizi.
Segnala un errore/problema relativo al contenuto della pagina

La tua email *

*Campi Obbligatori


  • 63
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nessun tag

1143 visualizzazioni totali, 1 oggi

  

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti e Recensioni

Ancora Nessuna Recensione. Scrivine una!

Scrivi una Recensione

  • Normativa bagni bar e ristoranti

    da del 8 marzo 2018 - 0 Commenti

    38         Aggiungi a PreferitiAggiunto ai preferiti da 38 personeLe toilette sono obbligatorie in tutti gli esercizi che prevedono un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, quindi bar, ristoranti, pizzerie e tutte le attività che prevedono una sosta di area netta disponibile al pubblico, superiore a 250 mq. In caso di locali di metratura inferiore occorre […]

  • GDPR 2018- il nuovo regolamento sulla privacy

    da del 3 aprile 2018 - 0 Commenti

    37         Aggiungi a PreferitiAggiunto ai preferiti da 21 personeDal 25 Maggio 2018 il GDPR (General Data Protection Regulation UE 2016/679) sostituirà le normative nazionali in termini di privacy. Questo regolamento verrà attuato allo stesso modo in tutti gli stati dell’Unione Europea senza possibilità di adattamento. Il suo obiettivo è, infatti, quello di armonizzare la regolamentazione […]

  • Tassa di soggiorno: accordo tra Comune di Rimini e Airbnb

    da del 27 febbraio 2018 - 0 Commenti

    20         Aggiungi a PreferitiAggiunto ai preferiti da 26 personeIl Comune di Rimini e Airbnb, in data 27 Febbraio 2018, hanno stipulato l’accordo per rendere automatica la riscossione dell’imposta di soggiorno per i turisti che soggiornano a Rimini prenotando tramite la community Airbnb; contratto che sarà attivo dal 1 Aprile 2018. Da questa data Airbnb riscuote, già […]

  • L'Emilia-Romagna sarà la prima regione a far nascere i condhotel

    da del 16 maggio 2018 - 0 Commenti

    19         Aggiungi a PreferitiAggiunto ai preferiti da 1 personaLa prima regione che sperimenterà la nuova tipologia ricettiva dei condhotel sarà l’Emilia-Romagna (Leggi: Pronto il decreto per far nascere i condhotel). Questa nuova modalità è stata approvata con il decreto attuativo Sblocca Italia e già esiste in molti Paesi Europei. Le associazioni albergatori e la regione […]

  • Come farsi lasciare le recensioni dai clienti

    da del 2 maggio 2018 - 0 Commenti

    25         Aggiungi a PreferitiAggiunto ai preferiti da 4 personePer molti albergatori e ristoratori le recensioni sono una spina nel fianco, appena sentono nominare Tripadvisor e simili provano un certo disappunto e vivono con l’ansia di essere diffamati. In realtà le recensioni sono uno strumento potentissimo per la tua attività perché raccontano chi sei e come […]