Normativa sull’indicazione di prodotti congelati nel menu

La normativa italiana prevede che, se il ristoratore non indica nel menu la presenza di alimenti congelati, risponde penalmente di frode in commercio. Il menu del locale, sia esso un ristorante, una pizzeria o una paninoteca, deve riportare dettagliatamente l’indicazione di prodotti surgelati per la preparazione di alcune pietanze.

Il menu equivale ad un contratto con il cliente, per questo,  la legge italiana impone “l’obbligo di dichiarare la qualità della merce offerta ai consumatori” e di conseguenza la non specificazione della qualità del prodotto (naturale o congelato) permette di parlare di frode nell’esercizio del commercio.

Tutto questo emerge con sentenza 34783/17 con la quale, la Corte di Cassazione, ha dichiarato inammissibile il ricorso di un titolare di un famoso ristorante milanese, condannato già antecedentemente sia dal Tribunale di Milano che dalla Corte d’Appello a pagare 200 € di multa in seguito a diversi controlli in cui risultava la non indicazione dei prodotti congelati all’interno del menu del suo ristorante.

 

Potrebbe interessarti:

The world’s 50 best restaurants 2024: i migliori ristoranti premiati a Las Vegas

Mercoledì 5 giugno, Las Vegas ha ospitato la cerimonia dei “The World’s 50 Best Restaurants 2024”. Il ristorante Disfrutar di Barcellona, guidato dagli chef Oriol …

Leggi tutto →

Irrigazione e turismo quali benefici per le strutture ricettive

Sistemi per l’irrigazione, quali caratteristiche e quali innovazioni Le caratteristiche principali di un sistema di irrigazione efficace includono la capacità di fornire la giusta quantità …

Leggi tutto →

Buoni pasto per i lavoratori autonomi: un vantaggio fiscale da sfruttare

Buoni pasto per i lavoratori autonomi: un vantaggio fiscale da sfruttare I buoni pasto rappresentano uno dei benefit più apprezzati dai lavoratori dipendenti, ma sono …

Leggi tutto →
Scroll to Top